ALBO ITALIANO PITTORI SCULTORI E GRAFICI  
Cerca per Cognome: Ricerca Avanzata>
 
Albo Pittori Italiani APIA - Dettagli Utente - Pietro Vanni
Dettagli Utente
 
Nome Pietro
Cognome Vanni
Specializzazione Pittore
E-Mail edoardovanni75@gmail.com
Telefono +393332509123
Biografia
"ARMONICHE DISARMONIE" nella poetica di Pietro Vanni

L'espressione "informale" utilizzata per la prima volta dal critico Michel Tapié, qualifica in parte la tendenza di Pietro Vanni ad oltrepassare i limiti del segno per orientare la sua ricerca verso un nuovo modo di creare figurazioni. Non a caso egli presenta vere difficoltà nello strutturare un linguaggio univoco, poiché tante sono le citazioni che concorrono alla formalizzazione della sua sintassi formale. Si tratta di un codice ricco delle più articolate implicazioni, formulate nel gioco delle contrapposizioni di spazialità armoniche e disarmoniche, sempre secondo i canoni di una ricerca continua, volta alla matericità della forma. Si rintraccino agganci al linguaggio di Basquiat, per alcune figurazioni massificate insieme, come elementi di collage, su fondi policromi a formare
o un'armonia , o una dissonanza visiva, di colori e forme.
A volte, l'utilizzo di ardenti ed appassionati colori ed una rappresentatività irreale della natura conferiscono alle sue opere un sapore espressionista, sulla linea di Arthur Boyd. Da qui tutti gli elementi compositivi, rivisitati secondo una personale sensibilità creativa, appartengono, di fatto,al suo vissuto di giovane Artista e diventano soggetti-oggetti di una trasposizione che solo in apparenza può definirsi realistica. L'assoluta originalità della sua pitto-scultura è nella spontaneità e nell'immediatezza dell'esecuzione, che in modo irrazionale solo in apparenza, definisce una poetica fortemente materica, abbondante, spessa, a volte più vicina ai canoni della scultura che della pittura.
A ben vedere le manipolazioni, le deformazioni, gli inserimenti di elementi compositi ,aggregati attraverso particolari modalità pittoriche (con tempere, acrilici, oli), si snodano nei diversi piani prospettici e concorrono ad accentuare il senso di cristallizzazione infatti, nonostante la pluralità e la diversità delle varie figurazioni. Vanni riesce a conferire alle opere prodotte l'effetto di 'unità' senza tempo.
Anny Baldissera


Critica Armando Profumi

Percepisce lo spazio come saturo di cose e luce, (non esiste il vuoto).
L'aria fisica¬mente è piena di gas e di pulviscolo e di riflessi di luce che non ci fanno pensare al vuoto ma a masse che si intrecciano e lottano per conquistare il primo piano. l'esposizione in luce.
L'ombra di una forma finisce sul corpo dell' altra. una superficie colorata contrasta o si unifor¬ma ad un' altra. creando una massa unica in una vibrazione globale che risuona con le vibrazioni cosmiche ( micro e macro cosmo sono in dialogo).
Guardate con fissità un'opera di Vanni, affacciatevi dalla finestra e vedrete che il mondo è come lui lo ripropone, ci fa vedere non il suo mondo ma il nostro con occhi diversi.
Armando Profumi


Critica di Giorgio Palumbi

L’evoluzione del linguaggio artistico di Pietro Vanni si caratterizza essenzialmente per la particolare intensità espressiva dei temi trattati nelle sue opere. Esse,magistralmente trattate attraverso una l dotta tecnica mista con la sapiente utilizzazione dei colori ad olio, tempere, acrilici ed acquerelli, accompagnati da materie ed altro, sconfinano in un potente astrattismo traghettato dall ' autore fino al raggiungimento di un immaginario che, spaziando nel mondo della fantasia, invita all ' osservazione ed all’approfondimento del suo pensiero. Opere, le sue, ammantate di accese tonalità cromatiche che rivelano una sua forte necessità di scrutare nei propri turbamenti permettendo all'osservatore di potere penetrare nel suo animo reso, finalmente libero ed aperto, Il riconoscere e l'osservare gli ostacoli vissuti, trasmettendone le suggestioni provate attraverso l'esaltante liberatoria sua narrazione pittorica dei propri sentimenti, rappresenta, pertanto,la finalità ultima del!'artista.
Con i quadri esposti in questa nuova emozionante avventura personale si viene, così ricondotti ad una ulteriore e maggiore conoscenza intima dell'autore il quale rinvia la realtà vissuta ad una indagine complessiva della propria interiori à, solo apparentemente impenetrabile.
Arricchita di misticismo e spiritualità, la narrazione di se stesso, non potendo essere spiegata dal pittore attraverso la sola logicità razionale della ricerca per il raggiungimento della propria consapevolezza pittorica, egli ha inteso affidarla alle sue opere che. sì sono "annunciate " realizzabili attraverso una contemplazione del trascendente guidata dalla propria sensibilità interiore e dalla profondità del suo pensiero nonchè de! suo colto tratto.
Giorgio Palumbi







 

Quotazioni
 

Non è presente nessuna quotazione relativa a quest'artista

 

Mostre
 
Non è presente nessuna mostra
 

Galleria Immagini
 
Cristo
Titolo Cristo
Anno Non Disponibile
Tecnica di realizzazione
Non Disponibile
Formato
Non Disponibile
Tendenza Artistica
Non Disponibile
     
Me stesso
Titolo Me stesso
Anno Non Disponibile
Tecnica di realizzazione
Non Disponibile
Formato
Non Disponibile
Tendenza Artistica
Non Disponibile
     
Pasta ar colosseo
Titolo Pasta ar colosseo
Anno Non Disponibile
Tecnica di realizzazione
Non Disponibile
Formato
Non Disponibile
Tendenza Artistica
Non Disponibile
     
Piazza del aplebiscito - Napoli
Titolo Piazza del aplebiscito - Napoli
Anno Non Disponibile
Tecnica di realizzazione
Non Disponibile
Formato
Non Disponibile
Tendenza Artistica
Non Disponibile
     
Ritratto
Titolo Ritratto
Anno Non Disponibile
Tecnica di realizzazione
Non Disponibile
Formato
Non Disponibile
Tendenza Artistica
Non Disponibile
     
 

Vota questo Artista
 

Vota questo Artista:
Voto Medio:
790 Voti (Media 2.61)

<< INDIETRO